ART. 6 - Tipologia e diritti degli Associati
Possono essere associati dell’Associazione tutti coloro (senza alcuna distinzione di sesso, razza, idee e religione) che, condividendone lo spirito e gli ideali, intendono impegnarsi personalmente per il raggiungimento delle finalità previste dal presente Statuto e dagli eventuali regolamenti interni.
Coloro che desiderano essere ammessi all’Associazione, devono presentare domanda scritta indirizzata al Consiglio Direttivo che dovrà contenere:

  1. l’indicazione del nome, cognome, data, luogo di nascita, codice fiscale e residenza indirizzo di posta elettronica;
  2. il motivo per cui ritengono di poter operare volontariamente e quali prestazioni personali, volontarie e gratuite intendono apportare all’Associazione;
  3. la dichiarazione di attenersi alle disposizioni del presente Statuto ed alle deliberazioni legalmente adottate dagli Organi Associativi.

Sull’accoglimento della domanda delibera inappellabilmente il Consiglio Direttivo.
All’atto dell’ammissione l’associato dovrà versare la quota associativa stabilita dal Consiglio Direttivo, con propria delibera.
Il rapporto associativo e le modalità associative sono volte a garantire l’effettività del rapporto medesimo e pertanto la partecipazione alla vita associativa non potrà essere temporanea.
Le organizzazioni pubbliche e/o private partecipano nella persona di un loro rappresentante.
Le domande di ammissione ad associato presentate da minorenni dovranno essere controfirmate dall’esercente la responsabilità genitoriale. Il genitore che sottoscrive la domanda rappresenta il minore a tutti gli effetti nei confronti dell’Associazione e risponde verso la stessa per tutte le obbligazioni dell’associato minorenne.
Sono aderenti all’Associazione:

  1. Associati fondatori;
  2. Associati ordinari;
  3. Associati benemeriti;

Sono associati fondatori tutti coloro che hanno partecipato alla costituzione dell’Associazione. Sono associati ordinari coloro i quali condividono le finalità dell’associazione e partecipano personalmente alla vita dell’associazione, fornendo un contributo fattivo di lavoro e di idee per il raggiungimento degli scopi sociali. Sono associati benemeriti coloro che effettuano versamenti al fondo di dotazione ritenuti di particolare rilevanza dal Consiglio Direttivo. In ogni caso potranno associarsi le persone fisiche e giuridiche e quei soggetti che saranno nominati tali, avendone fatto richiesta, con deliberazione adottata con la maggioranza di due terzi dei membri dal Consiglio Direttivo. La delibera è inappellabile.
Gli Associati sono tenuti al versamento della quota prevista, entro il 31 marzo di ogni anno e fissata dal Consiglio Direttivo. Le quote associative sono intrasmissibili, non rivalutabili e non rimborsabili. Il decesso del associato non conferisce agli eredi alcun diritto nell’ambito associativo. La sottoscrizione della quota associativa non conferisce alcun diritto sul patrimonio dell’ Associazione. Il numero dei associati è illimitato.