Stampa

Per figli minori di genitori in via di separazione, separati o divorziati gruppoParola
Cercare di tenere in disparte il bambino durante il sofferto percorso della separazione, nell’intento di proteggerlo dal conflitto che contrappone i genitori, non consente al minore di dare un senso a ciò che sta accadendo intorno a lui pur intuendone la gravità, provocando sentimenti di confusione, ansia, tristezza, solitudine e talvolta di colpa.
Per i più piccoli il trauma della separazione sembra ancora più grande se non si danno spiegazioni, e se manca la comunicazione tra i genitori e i figli, si amplificano le inquietudini, le difficoltà ad esprimersi e l’insicurezza.

Il Gruppo di Parola, composta da un massimo di 10 bambini tra i 6 e i 12 anni, si propone di avviare un processo in cui ciascuno, attraverso l’esperienza del legame con dei pari e la guida di conduttori preparati, si rende conto che la separazione dei propri genitori è un percorso lungo, complesso, con molti attori e fa soffrire, ma del quale si può “parlare”.


La partecipazione al gruppo di parola, sottoscritta da entrambi i genitori, ha un forte contenuto simbolico per il bambino: l’accesso ad un luogo dove poter parlare di entrambe le famiglie d’origine con libertà e la gioia di incontrare papà e mamma nel corso dell’ultimo dei quattro incontri per la lettura della lettera di gruppo.
Nel corso dei cinque incontri previsti il bambino si muove liberamente in un’area di gioco, in uno spazio creativo ove si legano memoria del passato e fantasia del futuro, ove è possibile comunicare veramente tra pari, scambiarsi le esperienze, far tesoro del sapere dell’altro per meglio far fronte alla propria situazione.
Durata:
Il percorso si articola in cinque incontri di due ore ciascuno e il quarto incontro è diviso in due momenti: la prima ora con i bambini e la seconda anche con i papà e le mamme per uno scambio tra genitori e figli. Ai genitori è offerta la possibilità di un colloquio successivo con le conduttrici.
Il quinto incontro prevede l’incontro con i nonni per riflettere sul loro ruolo prima, durante e dopo la separazione.