Grande successo ed emozione mercoledì 24 Novembre, per la manifestazione finale del progetto “Cicerone: Ti Guido”, finanziato dalla Regione Campania con risorse statali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, promosso dalle Associazioni Mad.Ora, Gioco e Dintorni, Futuro Informa.

 

È stata inaugurata la mostra espositiva all’aperto di ‘Profili Pagani’ presso piazza Sant’Alfonso, per valorizzare e rigenerare il territorio rendendolo un’attrazione artistica e culturale. Sei giovani protagonisti, Michela De Filippo, Immacolata Giorgio, Dalma Mancuso, Alfonso Paolillo, Giulia Salzano e Morena Spagna Zito, guidati dall’artista Massimo Pastore, hanno dato vita al progetto che rappresenta una celebrazione laica di uno spazio sacro qual è l’esistenza dei profili tracciati e del loro valore che hanno scandagliato in una mirata ricerca: uomini e donne del passato e del presente che hanno segnato e segnano la storia di Pagani, attraverso un intenso lavoro connotato con opportune ricerche d’archivio, interviste, testimonianze che sono poi state sintetizzate in profili, iconiche simil-silhouttes disegnate da Morena e presentate in forma di installazione urbana.

Undici profili, undici storie, undici vite che celebrano la normale eroicità di essere umani e hanno tracciato i sentieri della nostra città nel tempo. Si tratta del Beato Tommaso Fusco, Marcello Torre, Sant'Alfonso, Antonio Esposito Ferraioli, Elvira Buonocore, Roberto Ritondale, Aniello Criscuolo, Franco Tiano, Gioacchino Moscariello, Bruno Venturini, Peppe 'a Susanna.

Il simbolo grafico che è stato immaginato da Pastore per questo progetto, è una sintesi che sovrappone il simbolo dell’Ensō, simbolo della calligrafia giapponese in forma di cerchio che indica illuminazione, forza, sacralità, al telaio circolare della tammorra e ai suoi cembali che connotano da secoli la terra di Pagani in un ideale dionisiaco che prova a disinnescare l’apollineo di cui pur necessita.

Le istallazioni urbane, con il Patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Pagani, resteranno visibili per tutto il periodo natalizio.

 

Inoltre, il secondo gruppo di lavoro, costituito dai giovani protagonisti Maria Rosaria Maiorino, Francesca Rinaldi, Emanuela Viscardi e Alfredo Pellegrino, guidati da Armando Monda, Valentina Bosco, Michele Criscuolo e Clelia Ragosta, ha dato vita a QRcode per la Città, un percorso interattivo con contenuti digitali lungo le strade di Pagani, con l’intento di fornire modalità diverse in cui la comunità stessa diventa protagonista di un viaggio introspettivo, che affronta e sviluppa cinque tematiche: Cambiamento, Bellezza, Felicità, Ascolto, Futuro.

Ad ogni “QR code” è associato un colore ed un logo di riferimento legato alle risorse e punti forti della cultura e delle tradizioni del nostro territorio.

 

Circa sessanta sono i giovani protagonisti, di età compresa tra i 16 e 25 anni residenti nei territori dell’Agro Nocerino Sarnese, del progetto “Cicerone: Ti Guido”, finanziato dalla Regione Campania con risorse statali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Il percorso “Cicerone: ti guido” è stato un esperienza formativa di tipo artistica e innovativa con momenti di riflessione, educazione e confronto, concretizzatosi in ‘Profili Pagani’, una mostra espositiva temporanea, della durata di 15 giorni, presso piazza Sant’Alfonso e l’esposizione itinerante dei ‘QR code per la Città’.

Per valorizzare e rigenerare il territorio rendendolo un attrazione artistica e culturale, si è dato vita a ‘Profili Pagani’, che rappresenta una celebrazione laica di uno spazio sacro qual è l’esistenza dei profili tracciati e del loro valore che gli studenti hanno scandagliato in una mirata ricerca: uomini e donne del passato e del presente che hanno segnato e segnano la storia di Pagani, attraverso un intenso lavoro connotato con opportune ricerche d’archivio, interviste, testimonianze che sono poi state sintetizzate in profili, iconiche simil-silhouttes disegnate dai ragazzi stessi e presentate in forma di installazione urbana. L’arte pubblica, come ben chiarisce l’esperto d’arte del progetto Massimo Pastore, fa parte della storia pubblica, parte della cultura in evoluzione e della memoria collettiva; riflette e rivela la nostra società e aggiunge significato alle città. In tal senso Heidegger ci viene in aiuto: “l’esposizione è erigere nel senso dell’offrire in voto e del celebrare. Offrire in voto significa consacrare, nel senso che nell’esposizione dell’opera viene aperto il sacro in quanto sacro e viene invocato il Dio nell’aperto suo esser-presente. Essere opera significa esporre un Mondo.” Proprio in tale direzione è il simbolo grafico che è stato immaginato da Pastore per questo progetto, una sintesi che sovrappone il simbolo dell’Ensō, simbolo della calligrafia giapponese in forma di cerchio che indica illuminazione, forza, sacralità, al telaio circolare della tammorra e ai suoi cembali che connotano da secoli la terra di Pagani in un ideale dionisiaco che prova a disinnescare l’apollineo di cui pur necessita.

Undici profili che faranno discutere per la loro felice disomogeneità, per la loro normale eroicità di essere umani che segnano e hanno saputo segnare sentieri.

Inoltre per dare voce ai partecipanti e ai cittadini del territorio, nasce “QR code per la Città”: un percorso interattivo con contenuti digitali lungo le strade di Pagani, con l’intento di fornire modalità diverse in cui la comunità stessa diventa protagonista di un percorso introspettivo, che affronta e sviluppa cinque tematiche:

1. Cambiamento: Il bruco che diventa farfalla. Il seme che diventa fiore, poi frutto. La pioggia che cambia e si trasforma in sereno. Il bello del cambiamento è che lascia il posto a qualcosa di nuovo, di magico. Noi, qui a Pagani, siamo pronti a cambiare!

2. Bellezza: Dicono che la bellezza sta negli occhi di chi guarda. E allora dovremmo educare i nostri occhi al “bello”, per scrutare intorno a noi e trovare la meraviglia nei dettagli del nostro luogo. Pagani è bellezza per i suoi cittadini.

3. Felicità: Il sapore di una tradizione, di un momento condiviso con gli amici di sempre, con la famiglia, passeggiando tra le strade di una città che chiami casa. Ecco cos’è la felicità. L’assaporare ogni istante e goderne fino alla fine.

4. Ascolto: si dice che la più grande forma d’amore sia ascoltare in silenzio. E allora quale miglior modo di dimostrarlo, verso la nostra Pagani, se non quello di sedersi e ascoltare ciò che la rende viva? Che sia un suono della tammorra in lontananza, o le risate dei bimbi che giocano in cortile, lasciamoci ispirare dal suo canto, lasciamoci sorprendere;

5. Futuro: Le funi aprono il sipario blu di un teatro, e ogni sorriso è un debutto. Il futuro è un bene prezioso, i cui attimi vanno colti nella semplicità dei gesti quotidiani. E così come Pagani svela i suoi tesori solo a chi sa osservare, così il futuro si mostra a coloro che sanno apprezzare le piccole cose del presente. Lasciamoci, quindi, travolgere da questo spettacolo tutto da scoprire.

 

Ad ogni “QR code” è associato un colore ed un logo di riferimento legato alle risorse e punti forti della cultura e delle tradizioni del nostro territorio.

 

In questo periodo storico, a causa dell'emergenza sanitaria e sociale dovuta al Covid-19, sono in forte crescita sentimenti depressivi, di inutilità e di vuoto che possono accompagnare soprattutto gli over60.

Never Alone mira ad intervenire su questa marginalità e isolamento al fine di migliorare la qualità della vita degli utenti e favorire il ruolo attivo nella comunità creando condizioni di benessere psico-fisico e momenti di socializzazione facilitando il supporto da parte del contesto di appartenenza.

Il progetto è rivolto agli over60 dell'Agro Nocerino Sarnese. 

Sono previsti:

- laboratori medici informativi e di prevenzione;

- laboratori digitali, per avvicinare tutti ai nuovi strumenti tecnologici;

- laboratori psico-affettivi;

- laboratori culturali e ricreativi per sviluppare interessi di arricchimento culturale, favorire momenti di "viaggio e scoperta di territori" con la realtà virtuale;

 

I laboratori si svolgeranno gratuitamente presso la sede Mad.Ora Famiglia e Minori Onlus, sita in via Fusco n. 97-99, Pagani (SA).

Per info e prenotazioni contattare:

cell. 327 2719325 - tel. 081 19463350 

 

Vi aspettiamo! 

Mad.Ora Famiglia e Minori Onlus è un’associazione senza fini di lucro impegnata nella promozione di iniziative nell’ambito della solidarietà sociale. 

La lotta alle povertà e all’esclusione economica e sociale rappresentano un’assoluta priorità dell’Associazione che si propone di sostenere il superamento del disagio e del malessere aumentato a causa dell’emergenza Coronavirus SARS-CoV-2 mediante una campagna di sensibilizzazione per la raccolta fondi per il progetto “Tampone Solidale” nei territori dell’Agro Nocerino Sarnese, finalizzata al Covid Screening gratuito rivolto a persone appartenenti a fasce sociali meno abbienti.

E' pertanto iniziata la raccolta fondi organizzata da Mad.Ora Famiglia e Minori Onlus per il Tampone Solidale per i territori dell'Agro Nocerino Sarnese

Le mani si possono unire per formare una grande catena di anime!

Collaborano al progetto due laboratori convenzionati in contatto con le autorità sanitarie :

  • BioStudio P.M.B., sito ad Angri, via Perris n. 9/13
  • Analisi Cliniche Bio-Diagnostica, sito a Nocera Inf., via R. Vitolo n. 4

Puoi donare a:

Mad.Ora Famiglia e Minori Onlus 

IBAN: IT 18L0306967684510766005849

Causale: Tampone Solidale 

Solo insieme possiamo! 

 #AiutaciAdAiutare 

 

Il progetto “Cicerone: Ti Guido” è finanziato dalla Regione Campania con risorse statali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - ID 200 ed è rivolto a giovani di età compresa tra i 16 e 25 anni residenti nell’Agro Nocerino Sarnese, divisi in due gruppi di formazione: dai 16 ai 19 anni e dai 20 ai 25 anni. 

Il termine “Cicerone” viene utilizzato comunemente per indicare colui che veste i panni di guida; infatti, l’obiettivo principale delle azioni proposte è “guidare” ed “accompagnare” i giovani nell’intricato e complesso mondo del lavoro.

Il progetto vuole essere una risorsa per i giovani in un territorio, che, molto spesso, non offre alcuna alternativa lavorativa, formativa ed educante.
Le attività previste, basate sul modello “comunità educante”, da un lato sono finalizzate a rafforzare la capacità di autoapprendimento, dall’altro accrescere l’importanza del “fare rete”, entrambi elementi che migliorano la capacità di mettersi in gioco, l’intraprendenza, il costruire relazioni positive, migliorare e sviluppare capacità trasversali sempre più richieste nell’ambito lavorativo.

“Cicerone: Ti Guido” raccoglie le seguenti azioni:

1) Sportello di orientamento al lavoro

Attivo per tutto il progetto
Lo sportello di orientamento e accompagnamento al lavoro è uno spazio di accoglienza, ascolto e mutuo aiuto, che offre una ricerca attiva del lavoro costruendo sul nostro territorio un network con attori pubblici e privati al fine di individuare le opportunità occupazionali più adatte al profilo dei giovani destinatari del progetto.
Lo sportello è attivo il lunedì, mercoledì e venerdì, dalle 16:00 alle 19:00.

Fase iniziale

2) Sviluppo delle competenze trasversali

È un percorso formativo che, attraverso l’utilizzo della tecnologia innovativa ed esperienziale e della didattica ludica, sviluppa le competenze trasversali, quali abilità interpersonali, team working, capacità comunicative, decision making, decision making, time management.

3) Cicerone: Viaggi dentro l’arte

Seconda fase
Il percorso “Cicerone: Viaggi dentro l’arte” è un esperienza formativa di tipo artistica con momenti di riflessione, educazione e confronto.
Tale azione sarà realizzata nei luoghi storici dell’Agro Nocerino Sarnese, al fine di valorizzare e rigenerare il territorio rendendolo un attrazione artistica e culturale.

Fase Finale
I giovani che presentano una particolare propensione alla creatività e spirito di intraprendenza saranno coinvolti nella formazione di un “gruppo imprenditoriale” finalizzato all’accompagnamento per la creazione di una Start up per la gestione dei beni culturali del territorio.

I moduli, oltre che nei luoghi storici del nostro territorio, saranno realizzati prevalentemente in modalità online, e, ove possibile, rispettando le normative vigenti in tema di Covid-19, presso i laboratori degli artisti coinvolti nel progetto e presso la sede dell’Associazione Mad.Ora Famiglia e Minori Onlus, sita in via T. Fusco n.97/99, Pagani (SA).
Durata: Novembre 2020 – Settembre 2021


E’ rivolto a ragazzi motivati, con spirito di intraprendenza, con capacità in ambito artistico, management e riqualificazione urbana mediante l’arte, interessati alla creazione di una start up.

Candidarsi entro il 16 Novembre compilando il seguente form: http//bit.ly/cierone-ti-guido

Per maggiori info: 327 1729435 oppure invia una e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Ti aspettiamo!